My Charter Company Area

Yacht Charter

imbarcazioni

Itinerari

Contatti

Cerca

 

Montenegro

Fare windsurf, godere le belle spiagge solari o la

Kotor

Itinerari in Montenegro

 

Montenegro

Budva

Una leggenda racconta che Budva è stata fondata dal fenicio Cadmo, un eroe esiliato da Tebe, in Grecia, trovando un rifugio in questo luogo per sé e sua moglie Harmonia. Due altre civiltà hanno lasciato innumerevoli tracce: la greca e la romana. Alla caduta dell'impero romano e la sua divisione in est e ovest, la barriera difensiva che separava le due potenze passava nella zona, rendendo successivamente un impatto duraturo sulla storia e nella cultura di questa città. Nel Medioevo, Budva finì sotto il dominio di Duklja prima e Zeta dopo.

Herceg Novi

Herceg Novi è stata fondata (su un ex villaggio di pescatori esistente fin dal tempo dell'Impero Romano), come una fortezza nel 1382 dal re bosniaco Stjepan Tvrtko I e fu chiamata Sveti Stefan o Castelnuovo. Dopo la morte di Tvrtko, duca Sandalj Hranić del Kosačas Erzegovina acquisito Castelnuovo. Durante il suo regno, Herceg Novi raccolto sale di trading. Quando Hranić morì, suo nipote, Herzog Stjepan Vukčić Kosača, ereditata Castelnuovo. Sotto Stjepan, Castelnuovo ampliata e divenne così uno, rinominando città a Herceg Novi. I turchi conquistarono Herceg Novi nel 1482, e governò per 200 anni, fino al 1687.

Kotor

Il vecchio porto mediterraneo di Kotor è circondato da un'imponente cinta muraria costruita dalla Repubblica di Venezia e influenza veneziana resta predominante nell'architettura della città. La Baia di Kotor (Bocche di Cattaro), una delle zone più frastagliate della costa adriatica, è talvolta chiamato il fiordo più meridionale d'Europa (anche se in realtà è un canyon sommerso). Insieme con le scogliere calcaree a strapiombo delle vicine Orjen e Lovćen, Kotor e la sua area circostante sono un paesaggio impressionante e pittoresco del Mediterraneo.

 

Perast

Nel corso del medioevo Perasto entrò nell'orbita dalla Repubblica di Venezia, cui appartenne a periodi intermittenti e poi ininterrottamente dal 1420 al 1797. Nel Settecento la cittadina visse il suo momento di maggior splendore, giungendo ad avere quattro cantieri navali, una flotta di circa cento navi ed una popolazione di 1.700 abitanti. All'epoca veneziana risalgono anche le nove torri difensive (Perasto, pur non cinta da mura, non fu mai presa dai Turchi), la fortezza di Santa Croce (1570), i sedici palazzi barocchi e le diciannove chiese (diciassette cattoliche e due ortodosse).

Itinerari Montenegro

Montenegro

 

.bookayacht Capitale sociale: 20.000